Candelara giugno 2011

“Luce” – Opere a lume di candela – Collettiva di pittura e scultura dei maestri dal 3 al 19 giugno – Candelara (PU)

La pagina dell’artista Doro Catalani

La mostra collettiva: “Luce: opere a lume di candela” è promossa dalla neonata Associazione Turistica “Pro Loco” di Candelara e dal “Costituendo Museo della Candela” di Candelara; con il patrocinio del Comune di Pesaro e della Provincia di Pesaro e Urbino.

L’esposizione, allestita nella “Sala del Capitano” di Candelara recentemente restaurata e restituita alla cittadinanza, sarà visitabile dal 3 al 19 giugno 2011. L’utilizzo della sala è stato concesso gratuitamente dall’Associazione di “Quartiere n. 3 delle colline e dei castelli” che gestisce lo spazio per conto del Comune di Pesaro, proprietario dell’immobile.

Le opere pittoriche e scultore sono firmate da: Noboru Arakawa, Ubaldo Bartolini, Anna Rosa Basile, Salvatore Belcastro, Maria Luisa Berti, Alessandra Bonci, Cettina Callari, Bruno D’Arcevia, Doro Catalani, Giancarlo Cesarini, Piera Corinaldesi, Angelo Davoli, Giovanni Gentiletti, Gilberto Grilli, Alberto Lanteri, Mario Logli, Rita Marianelli, Matilde Orsini, Natale Patrizi, Arnaldo Pauselli, Oscar Piatella, Pierluigi Piccinetti, Massimo Pierangeli, Silvestro Pistolesi, Paolo Polidori, Ferdinando Quintavalla, Eufemia Rampi, Maria Stella Rossi, Claudio Sacchi, Ulrica Senoner, Graziella Simoncelli.

Il gruppo è formato da artisti emergenti e da altri già affermati, le cui opere sono esposte in Musei ed importanti collezioni private. La maggioranza di essi è esponente della nostra scuola contemporanea provinciale di Pesaro e Urbino; ad essi si aggiungono nomi provenienti da altre regioni e nazioni.

Il tema protagonista di questa prima mostra contemporanea di Candelara è, come dice il nome stesso, la “luce”; ogni artista è costretto a confrontarsi con essa, non può rinunciarvi perché senza l’utilizzo della luce nulla sarebbe visibile. Senza l’utilizzo della luce nulla potrebbe dipingere l’artista. In questa mostra gli artisti indagano la “luce” nelle mille sfaccettature che essa può assumere, interpretandola secondo la loro sensibilità artistica. Le opere esposte sono essenzialmente figurative, ma ci sono anche alcuni esemplari di arte figurativa. L’esposizione sarà resa ancor più affascinante dall’utilizzo della luce vibrante e calda delle candele in luogo di quella elettrica per l’illuminazione degli ambienti espositivi.

Per avvicinare il pubblico al mondo dell’arte contemporanea, nel periodo della mostra saranno organizzati anche degli eventi collaterali in cui sarà possibile approfondire la conoscenza degli artisti in mostra. Venerdì 10 giugno, alle ore 21.15, alcuni degli artisti saranno presenti in mostra per disegnare insieme il pubblico ed insegnare qualche “trucco tecnico”; la partecipazione alla serata sarà gratuita ed i partecipanti dovranno solo portare il materiale necessario per la realizzazione del disegno.

L’apertura della mostra sarà essenzialmente serale, quindi prima della visita sarà possibile mangiare a lume di candela nei locali tipici del borgo medievale!

La mostra ha ottenuto il patrocinio del Comune di Pesaro e della Provincia di Pesaro e Urbino; l’inaugurazione è fissata per venerdì 3 giugno, alle ore 21.30. Per l’occasione saranno presente gli artisti, il presidente del Consiglio Regionale Vittoriano Solazzi e le rappresentanze delle autorità politiche locali. La mostra sarà introdotta dal brillante prof. Nino Finauri. Si ringrazia la degusteria “Grotta di Barbarossa” e la cantina “Bianchini” che offriranno un piccolo rinfresco in occasione dell’inaugurazione.

Orari di apertura della mostra:
Martedì, Giovedì, Venerdì: 21-23
Mercoledì, Sabato, Domenica: 16-19.30 e 21-23
Per informazioni:
Lorenzo Fattori:
333 38 66 081
www.candelara.com
lorfa25@yahoo.it

Pierpaolo Diotalevi
(Presidente Pro Loco)

Piergiorgio Pietrelli
(Direttore artistico )

Dott. Lorenzo Fattori
(Responsabile progetto “Museo della Candela” & curatore della mostra)

Questa voce è stata pubblicata in eventi 2011 e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.